Olio di neem per cani  

 

L’olio di neem può essere utilizzato in molti modi e ha dimostrato la sua validità anche per i cani, ad esempio contro i parassiti. L’olio di neem può essere una valida e, soprattutto, più sana alternativa ai prodotti chimici come protezione naturale contro i parassiti nei cani.

 


   

 

Olio di neem per cani: come funziona contro i parassiti

Il versatile olio è stato estratto dall’albero di neem indiano per migliaia di anni e la gamma di applicazioni è ampia. Tra l’altro, l’olio di neem ha da tempo un posto di rilievo nella naturopatia indiana. Tuttavia, è necessario usare una certa cautela nell’utilizzo dell’olio.

 

  • L’olio di neem contiene oltre 35 sostanze attive. Uno dei componenti cutanei che rendono l’olio interessante per il cane è l’azadiractina, grazie alla quale, tra l’altro, le larve di parassiti come pulci, pidocchi e acari vengono rese innocue.

 

  • La struttura dell’azadiractina è relativamente simile a quella degli ecdisteroidi di insetti e aracnidi. L’ecdysteroide svolge un ruolo cruciale nello sviluppo larvale, sia per la crescita che per la muta.

 

  • A causa della somiglianza tra le due sostanze, il corpo della larva assorbe l’azadiractina dell’olio di neem. Una volta che l’azadiractina è penetrata nel corpo della larva, la sintesi della chitina, necessaria per costruire il carapace, viene interrotta. In definitiva, l’azadiractina contenuta nell’olio di neem priva le larve della possibilità di svilupparsi ulteriormente e le fa morire.

 

  • D’altra parte, l’olio di neem è sostanzialmente inefficace contro i parassiti adulti. Tuttavia, pulci, pidocchi e acari hanno una durata di vita molto limitata e dipendono dall’alimentazione di un ospite, in questo caso il cane. L’olio di neem, tuttavia, lascia uno sgradevole sapore amaro sulla pelle del cane, tanto che gli insetti spesso fuggono da soli. Molti vengono lavati via quando il cane viene sciacquato accuratamente.

 

   

 

Uso corretto dell’olio di neem sui cani

Prima di tutto: l’olio di neem deve essere applicato solo esternamente al cane. Se il cane ha ingerito una piccolissima quantità di olio di neem durante il trattamento, osservatelo con molta attenzione nelle ore successive. Se viene ingerita una quantità maggiore, è necessario consultare immediatamente il veterinario.

 

  • Per uccidere le larve dei parassiti, lavare il cane con olio di neem. A tal fine, mescolare lo shampoo per cani con un po’ di olio di neem prima di strofinarlo sul cane. A seconda della taglia e della consistenza del pelo del cane, è sufficiente da mezzo cucchiaino a un cucchiaino intero.

 

  • Non usate troppo olio di neem, perché ha un odore sgradevole per il cane e può causare reazioni allergiche. Nei negozi specializzati è possibile acquistare shampoo per cani contenenti olio di neem. Assicurarsi che l’olio di neem non penetri nel naso, nel muso o negli occhi del cane.

 

  • Lasciare assorbire la miscela per un momento prima di risciacquare accuratamente l’olio di neem. Pulire tempestivamente e accuratamente le cucce per cani e rivestirle. Tutte le coperte e i cuscini su cui il cane ama sdraiarsi devono essere lavati o aspirati a fondo.

 

   

 

Pelle secca nei cani: cosa si può fare

L’olio di neem è talvolta consigliato anche per la cura della pelle secca dei cani. Tuttavia, questo non è un buon consiglio.

  • I problemi iniziano già con il fatto che l’olio di neem ha un odore molto intenso e sgradevole per il cane. Inoltre, l’olio può penetrare attraverso i pori della pelle e il cane potrebbe cercare di leccare l’olio di neem per liberarsene. Tuttavia, si sospetta che l’olio di neem possa causare danni al fegato. Inoltre, il cane potrebbe essere allergico all’olio.

 

  • È meglio curare la pelle secca con olio d’oliva, olio di semi di lino o olio di canapa. A seconda della taglia del cane, aggiungete da mezzo cucchiaino a un cucchiaio nel suo cibo. Tuttavia, iniziate con poco olio e poi aumentate lentamente la dose.

 

  • Inoltre, la spazzolatura del cane aiuta a distribuire l’olio naturale del pelo su tutto il corpo. Inoltre, si può spennellare un po’ di olio di canapa o di semi di lino. Se il problema cutaneo del cane non può essere risolto in questo modo perché è legato a una malattia, discutete con un veterinario l’ulteriore linea d’azione da seguire.


 

Lorenz Delago

 

Autore: Lorenz Delago

Ultimo aggiornamento il: 01.06.2022 (publicato il: 25.05.2022)

 

Fonti di informazione:

https://it.wikipedia.org/wiki/Olio_di_neem

http://vetsmart-parsefiles.s3.amazonaws.com/8da611a64eb332222e8e094078dd8d80_vetsmart_admin_pdf_file.pdf

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/pdf/10.1111/jvim.12033